Questa “benda intelligente” wireless può guarire le ferite più velocemente

Illustrazione di un bendaggio intelligente wireless sul braccio umano. — Jian-Cheng Lai, Bao Research Group, Stanford University
Illustrazione di un bendaggio intelligente wireless sul braccio umano. — Jian-Cheng Lai, Bao Research Group, Stanford University

Una benda intelligente sviluppata dai ricercatori della Stanford University potrebbe essere un’altra svolta medica nel campo emergente del fusione della salute e della tecnologia.

Gli esperti affermano che la loro nuova invenzione è in grado di monitorare le ferite e fornire anche cure. Può guarire una ferita grave il 25% più velocemente di una normale benda.

Una benda intelligente può essere particolarmente utile per coloro che lo sono diabetico e hanno bisogno di curare rapidamente le ulcere del piede. Queste ulcere durano mesi e il bendaggio intelligente potrebbe facilitare la salute con un trattamento più rapido e meno fasi di medicazione. La medicazione ripara anche i tessuti in quanto combina stimolazione elettrica e biosensori. Pertanto, le persone che hanno lesioni croniche possono anche beneficiare enormemente dell’ultima invenzione tecnologica nel campo della salute.

Non solo aiuta la ferita, ma la benda è abbastanza “intelligente” da agire anche sulle cicatrici come per magia. Lo fa aumentando il flusso sanguigno al sito della lesione. Con la sua capacità di rilevare la temperatura, può individuare problemi come infiammazioni e infezioni. La benda finisce per utilizzare la sua unità di elaborazione centrale per offrire più stimolazione elettrica.

Gli esperti hanno sperimentato un prototipo in miniatura sui topi. Hanno tracciato tutti i dati in tempo reale su un telefono, il che significa che la medicazione è wireless, rendendola più comoda.

“Nel sigillare la ferita, la benda intelligente protegge mentre guarisce”, ha detto l’autore Yuanwen Jiang, uno studioso post-dottorato nel laboratorio di Zhenan Bao, il professore KK Lee in ingegneria chimica presso la Stanford School of Engineering, in un comunicato stampa .

“Ma non è uno strumento passivo. È un dispositivo di guarigione attiva che potrebbe trasformare lo standard di cura nel trattamento delle ferite croniche”.

L’invenzione, come descritto nella rivista Nature Biotechnology, sembra essere arrivata nel 2022 dal futuro con il suo strato elettronico spesso solo 100 micron, che è più o meno come un capello umano. Questo strato ha un’antenna radio, una memoria, un microcontrollore e uno stimolatore elettrico, tra gli altri componenti.

Per fornire la stimolazione elettrica, la benda ha un idrogel simile alla pelle che raccoglie i dati del biosensore. Il gel gommoso ha anche un adesivo delicato per aiutare la benda ad aderire alla pelle e staccarla facilmente quando necessario. Tuttavia, deve essere riscaldato a 104°F, che è leggermente superiore alla temperatura del corpo umano, per essere rimosso in modo innocuo.

“Nei modelli di ferite precliniche nei topi, il gruppo di trattamento è guarito il 25% più rapidamente e con un miglioramento del 50% nel rimodellamento della pelle”, ha citato il professor Jiang. SWNS.

“Questo è stato confrontato con i controlli. Inoltre, abbiamo osservato l’attivazione di geni pro-rigenerativi nelle popolazioni di cellule immunitarie, che possono migliorare il recupero”.

Artem Trotsyuk, presidente del dipartimento di chirurgia e professore di ingegneria biomedica presso l’Università dell’Arizona, ha affermato che il bendaggio intelligente è più veloce grazie alla stimolazione e al rilevamento presenti nello stesso dispositivo.

“Pensiamo che rappresenti una nuova modalità che consentirà nuove scoperte biologiche e l’esplorazione di ipotesi precedentemente difficili da verificare sul processo di guarigione umana”.

Source link

Previous post SPIEGATO: Come prendere appuntamento dal medico in Italia
Next post L’UE dice a Elon Musk “un enorme lavoro da fare” per Twitter