Meta ha multato 390 milioni di euro per l’utilizzo di dati per annunci mirati

L’indagine del DPC è stata innescata dalle denunce presentate nel 2018 dall’attivista per la privacy Max Schrems, per conto di due utenti in Austria e Belgio. La denuncia è stata presentata proprio quando è entrata in vigore la nuova legge UE sui dati e sulla privacy, il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Source link

Previous post SPIEGATO: Quali ‘bonus’ fiscali puoi richiedere in Italia nel 2023?
Next post Fino al 70% della popolazione di Shanghai contagiata da COVID: top doctor