Lo stress costante aumenta il rischio di morte per cancro: studio

Salute

Un uomo con una mano sulla testa che lavora su un MacBook.— Unsplash
Un uomo con una mano sulla testa che lavora su un MacBook.— Unsplash

Ancora un altro studio ha mostrato gli effetti dannosi che lo stress può avere, non solo sulla mente umana ma anche sul corpo umano.

Un team di ricercatori del Medical College of Georgia ha riportato nella rivista Salute della popolazione SSM che lo stress continuo può aumentare il rischio di cancro mortale.

Quando il corpo è stressato, rilascia un ormone chiamato cortisolo. Una volta che lo stress è passato, i livelli di cortisolo normalmente scendono. Tuttavia, “i fattori di stress psicosociali in corso” portano a uno stress cronico o costante, il che significa che i livelli di cortisolo non scendono mai.

Di conseguenza, l’ormone può danneggiare gravemente il corpo, ha spiegato l’epidemiologo, il dottor Justin Xavier Moore, in un comunicato stampa.

Con il suo team, Moore ha studiato questi effetti negativi su oltre 41.000 persone, raccogliendo dati dal National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES), che include dettagli dal 1988 al 2019.

Il database contiene registrazioni di diverse misure dei partecipanti come l’indice di massa corporea, la pressione sanguigna diastolica e sistolica, il colesterolo totale e l’emoglobina.

Hanno confrontato questi dati con i dati del National Death Index, selezionando le persone morte di cancro.

Nonostante tutti gli altri fattori, il team ha scoperto che le persone con un carico di stress più elevato avevano 2,4 volte più probabilità di morire di cancro.

Moore ha osservato che se c’erano due amici di 20 anni, quello con più stress o carico allostatico che è “il carico cumulativo dello stress cronico e degli eventi della vita”, aveva maggiori probabilità di soffrire di cancro rispetto all’altro amico.

Source link