Le persone con IBS mancano di “batteri buoni” nel loro intestino

Donna che soffre di mal di stomaco.— Pexels
Donna che soffre di mal di stomaco.— Pexels

Circa il 5% -10% delle persone nel mondo ne ha Sindrome dell’intestino irritabile, secondo Informazioni su IBS. Può ridurre drasticamente la qualità della vita di una persona e presenta sintomi che includono gonfiore, diarrea, costipazione e mal di stomaco.

L’American College of Gastroenterology ritiene che i cambiamenti nel modo in cui i nervi e i muscoli controllano la sensazione e il movimento nel sistema intestinale possano essere un fattore nell’IBS, nonostante il fatto che gli esperti non siano sicuri di cosa lo causi. Una differenza nel numero di “buoni” e “cattivi” batteri nello stomaco può potenzialmente essere un fattore. La ricerca sulle connessioni tra il microbioma intestinale e l’IBS, tuttavia, ha mostrato risultati contrastanti.

Ora, i ricercatori coreani hanno scoperto una correlazione definita tra IBS e diminuzione della diversità del microbioma in un nuovo studio caso-controllo e analisi incrociate e mega-coorte. Il 19 gennaio, Spettro microbiologico ha pubblicato un articolo contenente le loro scoperte.

I dati di 567 persone con IBS e 487 persone senza la malattia sono stati analizzati dai ricercatori per esaminare i legami tra il bioma intestinale e l’IBS. I ricercatori hanno integrato i set di dati utilizzando un metodo di elaborazione dei dati uniforme e hanno scoperto che la diversità batterica era inferiore nei pazienti con IBS rispetto alle persone sane. Gli scienziati hanno anche scoperto che c’erano differenze nell’abbondanza di 21 specie batteriche tra i due gruppi.

Le conclusioni dello studio implicano che gli squilibri microbici intestinali, o disbiosi intestinale, sembrano essere correlati all’IBS. I ricercatori sottolineano che non è chiaro se la disbiosi intestinale sia la radice del problema. Pertanto, sono necessarie ulteriori indagini per accertare se le alterazioni nel bioma intestinale abbiano un ruolo nell’emergenza dell’IBS.

Come migliorare la salute del bioma intestinale

Sebbene una varietà di variabili possa influenzare la diversità e l’abbondanza del bioma intestinale, ci sono alcuni modi per migliorarlo.

Questi includono il mantenimento di una dieta equilibrata e l’ingestione di cibi ricchi di probiotici come yogurt, kombucha e crauti. Modificare il proprio stile di vita per includere meno stress, più esercizio fisico ed evitare l’uso eccessivo di antibiotici può anche giovare alla salute del microbioma intestinale.

Source link

Previous post VIAGGI: Il nuovo servizio ferroviario ad alta velocità collega Roma e Milano a tempo di record
Next post La caduta delle decorazioni natalizie causa “danni irreversibili” all’Arena di Verona in Italia