Ho una vista bassa, quindi ho creato un’app per aiutare gli altri come me

Rebecca Rosenberg, che ha una disabilità visiva irreversibile, ha scoperto che non esisteva una tecnologia adatta per aiutarla.

Ha deciso di creare ReBokeh, un’app con filtri regolabili per la fotocamera dello smartphone per consentire agli utenti di cambiare l’aspetto delle cose e navigare nel mondo più facilmente.

La signora Rosenberg spera che possa aiutare altre persone ipovedenti.

Lo riferisce Paul Carter di BBC Click.

Vedi di più su Sito web di Click e @BBCClick.

Source link

Previous post Come gli stranieri possono ottenere la cittadinanza ‘fast track’ in Italia
Next post Le notizie politiche possono essere “dannose per la salute mentale”